Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Soffritto – Soffriggere – ...
Il grande libro della cucina a...
Francesina (Lesso rifatto con ...
Il gelato artigianale italiano
Appassire
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
ricette
Cheesecake quasi svedese

Questo è un dolce di ricotta e non un regolare cheesecake con crosta di biscotto. È quasi svedese perché la ricetta di partenza è quella dello smålandsk ostkaka, una torta di formaggio (ost in svedese) originaria dello Småland. Come racconta Beatrice Ojakangas, nel suo libro "Scandinavian feasts", il dolce originale viene preparato in primavera con il "primo latte" vaccino, una sorta di "latte-colostro" (råmjolk in svedese) ricco di caglio naturale. Nella mia versione ho sostituito il råmjolk con la ricotta ed ho omesso le mandorle per lasciare al dolce la consistenza vellutata della sola ricotta.


per una tortiera di Ø 24 cm

  • 500 gr di ricotta di pecora
  • 70 gr di farina
  • 70 gr di zucchero
  • sale
  • il succo di un limone o due
  • 4 uova
  • 3 dl circa di crema di latte

Per servire:

  • marmellata di lamponi artici (hjortron sylt) o di lamponi semplici


Porre la ricotta in un colino e lasciarla sgocciolare per mezz'ora. Passarla al setaccio facendola cadere in una capace ciotola. Incorporarvi la farina setacciata, lo zucchero ed un pizzico di sale. Unire il succo di un limone e poi le uova precedentemente sbattute; mescolare bene ed infine unire la crema di latte. Il composto deve risultare abbastanza fluido, se non lo fosse diluirlo con poca crema di latte. Regolare anche l'acidità: se il limone non si sente, aggiungere ancora un po' di succo.

Imburrare leggermente lo stampo e versarvi il composto. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 170°C per 45 minuti-1 ora, finché il dolce non acquista consistenza ma facendo attenzione che non scurisca troppo.

Servire il dolce tiepido oppure a temperatura ambiente, sempre accompagnato con una bella cucchiaiata di gialla marmellata.

Nota:

Come per tutti i cheesecake, lo stampo ideale è quello apribile con i bordi di silicone ed il fondo di porcellana. In alternativa utilizzare un normale stampo apribile.

 

emilia onesti

3808 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2010-01-11 16:27:12