Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Come pulire e cuocere gli aspa...
Maccheroni con l’ocio
Purée de pommes de terre (Pur...
Soffritto – Soffriggere – ...
Nocciolini di Chivasso
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
ricette
Köttbullar

Le polpette svedesi tonde tonde, conosciute in tutto il mondo, o meglio in tutti i paesi dove c'è un negozio Ikea. Che quelle mangiate in negozio vi piacciano o no, vale la pena provare a farle da soli, è tutto un altro gusto e poi uno dei piatti più conosciuti della cucina svedese merita un po' di attenzione! La prima ricetta di köttbullar è riportata nel libro di cucina di Anna Christina Cajsa Warg del 1755 ("Hjelpreda I Hushållningen För Unga Fruentimber"). Nel libro "Swedish traditions" dedicato alle tradizioni culinarie delle festività svedesi, gli autori propongono le polpette in abbinamento alla festa nazionale, il 6 giugno. In effetti in Svezia le polpette sono onnipresenti, sono una sicurezza quando ci si porta appresso un bambinetto perché quasi tutti i café propongono le loro polpette, spesso accompagnate da un gravy, una salsa tirata dal fondo di cottura con l'aggiunta di crema di latte. Personalmente le preferisco nella versione casalinga: nessuna salsa, un bel puré di patate ed eventualmente dei lingonberry (mirtilli rossi). Per prepararle qui in Italia considerare che in Svezia la carne macinata è molto più fine, conviene quindi farla passare almeno due volte al tritacarne. La proporzione tra manzo e maiale può variare ma quest'ultimo non deve mai prevalere sul manzo; molte ricette usano solo manzo altre uniscono anche del vitello. Annica Triberg, autrice di "Very swedish" suggerisce di aggiungere un po' di acqua frizzante all'impasto, per rendere le polpette più porose.

 

per 4 persone

  • 1 cipolla rossa
  • 250 gr di carne di manzo macinata finemente
  • 250 gr di carne di maiale macinata finemente
  • 3 fette di pane a cassetta
  • 1,5 dl di latte
  • zucchero
  • 1 cucchiaino di mostarda di Digione
  • ½ cucchiaino di pimento macinato
  • 2 uova
  • sale
  • pepe bianco appena macinato
  • burro chiarificato
  • olio di semi di arachidi

 

Tritare la cipolla e soffriggerla in poco burro con un pizzico di sale. Ammollare le fette di pane nel latte e poi mescolare per spappolarle.

Porre le carni macinate in una ciotola ed unirvi il pane, la cipolla, un pizzico di zucchero, la mostarda, il pimento, sale e pepe. Mescolare ed unire le uova.

In una capace padella scaldare burro ed olio. Mentre il grasso si scalda preparare delle polpette sferiche rotolando l'impasto fra i palmi delle mani inumidite. Più piccole sono, più velocemente cuoceranno e più buone saranno. Il grasso di cottura deve arrivare almeno a metà altezza delle polpette. Girarle a metà cottura ed estrarle quando sono dorate. Porle su carta assorbente per asciugare il grasso in eccesso. Quasi sicuramente sarà necessario friggere in due o tre mandate. Conservare quelle già pronte nel forno tiepido in attesa che le polpette siano tutte fritte.

Volendo, per un piatto più salutare, è possibile cuocerle in gratella.

Servire con lingonberry, freschi o in marmellata, e puré di patate.

emilia onesti

3763 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-02-11 11:50:21
 
Ricette simili
Biff à la Lindström