Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Salamella mantovana
Tondone
Grive della Langa
Pici o Pinci
Doba
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
ricette
Trippa e zampa

La ricetta è tratta da "Il grande libro della vera cucina toscana" di Paolo Petroni. Si tratta di un sostanzioso secondo piatto in tutto e per tutto simile alla trippa fiorentina, solo con l'aggiunta degli zampetti di vitello, che danno al piatto una consistenza ancor più densa.

 

per 4 persone

  • trippa (croce e cuffia) gr 500
  • 2 zampetti di vitella
  • 2 cipolle
  • 3 carote
  • 3 gambi di sedano
  • pomodori maturi o "pelati" gr 300
  • parmigiano grattato
  • olio d'oliva
  • sale
  • pepe

 

Lessate gli zampetti (che avrete acquistato già puliti e pronti per la cottura) in acqua salata con una cipolla, 2 carote e 2 gambi di sedano.

Cuocete a lungo (circa 2 ore), finché la carne non tenderà a staccarsi dall'osso, lasciate intiepidire, poi disossateli e tagliate la polpa a listerelle.

In un tegame fate rosolare, in 8 cucchiai d'olio, un trito di cipolla, carota e sedano e appena il battuto appassisce unire la trippa tagliata a striscioline e la zampa.

Fate insaporire una decina di minuti poi aggiungere i pomodori.

Salate, pepate e fate cuocere per circa 40 minuti, versate un bicchiere del brodo di cottura della zampa e tenete sul fuoco, scoperto finché il liquido non sarà ritirato.

Servitela non troppo bollente cosparsa con abbondante parmigiano.

Nota

La trippa colla zampa è un piatto che nessuno, purtroppo, più prepara. Si può servire sia asciutta, "uso trippa", che più brodosa, quasi come una minestra o zuppa. In questo caso può essere servita su delle fette di pane abbrustolite.

4081 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2007-09-11 23:21:03