Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Piemonte
Preparazione del brodo e del b...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Chiffonade
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Bue al cucchiaio

Questa è una ricetta piemontese tratta dal "Codice della cucina piemontese" di Jole Richelmy. Si tratta di un brasato, parente di quello ben più famoso al barolo. Consiglio di usare una pentola di ghisa e di rosolare la carne con del grasso di prosciutto per poi proseguire la cottura a fuoco basso.

 

  • coscia-culatta [fesa di manzo]
  • vino Barbera
  • chiodi di garofano
  • angostura
  • sedano
  • cipolla
  • carota
  • lauro [alloro!]
  • brodo

 

Mettere un pezzo di coscia-culatta a bagno per ventiquattr'ore nel vino Barbera con chiodi di garofano, angostura, sedano, cipolla, carota, lauro. Deve rosolare a fuoco vivo prima, poi a fuoco lento per un'ora. Bisogna ricoprire la carne con il vino e lasciarla ben coperta a cuocere lentamente per altre due ore. Aggiungere due tazze di brodo; setacciare le verdure e prolungare la cottura ancora per un'ora e mezzo.

Si serve intero perché essendo molto cotto non si affetta ma si arrende facilmente in pezzi.

4876 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-02-25 11:19:25
 
Ricette simili
Brasato al barolo