Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Preparazione del brodo e del b...
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Cottura dello zucchero - Caram...
Brodo di manzo e gallina - Les...
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Mestoli

Il termine indica genericamente gli utensili di metallo o di legno utilizzati durante la preparazione e la cottura dei cibi. Il mestolo per antonomasia è il ramaiolo, quello semisferico usato per travasare i liquidi, tanto che è quasi diventato un'unità di misura: il mestolo di liquido da aggiungere alla preparazione in cottura. In realtà i ramaioli sono di varie misure: dal mestolino da 50 ml, al mestolo da 1,5 dl e più.

I mestoli sono di vari materiali e forme:

- Indubbiamente il ramaiolo di metallo (alluminio, acciaio inox o rame) è quello più indicato per travasare.

- Per raccogliere dalle teglie si utilizzano le spatole di legno, metallo o teflon (il materiale pensato per le pentole antiaderenti).

- Se si devono girare ingredienti in cottura, in padella o sulla piastra, l'utensile più indicato sono le pinze (di metallo, di legno o di teflon).

- Per schiumare o estrarre cibi dal liquido: la schiumarola di metallo o teflon (o un colino di metallo). Per gli spaghetti esiste il mestolo specifico: il cucchiaio bucato con i denti acchiappa-spaghetti che può essere di legno, di melamina, di teflon o di metallo. Per estrarre il fritto dall'olio esiste il ragno, una sorta di schiumarola di fili metallici.

- Per mescolare il cucchiaio di legno rimane il re; per girare il risotto esiste lo specifico cucchiaio di legno forato che è adatto a tutte le preparazioni dense e delicate. In generale è bene non usare cucchiai di metallo se non per preparazioni specifiche poiché le pentole si graffiano.

Ovviamente non è necessario avere il mestolo specifico per ogni preparazione, adattiamo all'uso quello che abbiamo a disposizione facendo attenzione però a non usare il metallo nelle pentole antiaderenti che altrimenti si graffiano, perdono la loro proprietà e diventano nocive.

Un'unica attenzione conviene avere per i cucchiai di legno: tenere separati quelli che si usano per le preparazioni salate e quelle dolci. Il legno è poroso, assorbe i sapori e non è bene avere la crema pasticcera al retrogusto di ragù!

 

emilia onesti

18401 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2007-04-02 12:40:29