Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Il grande libro della vera cuc...
Civiltà della tavola contadin...
Spianatoia
Mantecare
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Zuccherini

Gli zuccherini sono delle ciambelline dolci profumate di anice tipiche dell'appennino tosco-emiliano. Nel bolognese gli zuccherini o, talvolta, zuccherotti prevedono l'uso del liquore sassolino (all'anice) sia per la pasta che per la glassa e tradizionalmente venivano preparati per la cresima e per i matrimoni, occasione in cui sostituivano i confetti. Il mio primo incontro con gli zuccherini è stato nella loro versione di Vernio, la stessa della ricetta che segue. Con lo stesso nome si trovano vari dolci della tradizione piemontese, veronese, padovana e ferrarese (come segnalato nel libro "La cucina nella tradizione ebraica" di Giuliana Ascoli Vitali-Norsa) che possono anche includere l'anice ma che non vengono glassati. Nelle Marche, a Cingoli, si trovano le ciambelle, dei dolci tipici pasquali profumati di anice che sembrano una versione ingigantita (hanno un diametro di 20 cm) degli zuccherini di Vernio.

 

per circa 40 pezzi

  • 1 cucchiaino colmo di semi di anice
  • ½ kg di farina "00"
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di lievito chimico
  • 70 gr di burro fuso
  • 2 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di grappa
  • la scorza grattugiata di ½ limone (opzionale)
Per lo sciroppo:
  • 400 gr di zucchero
  • 3 dl di acqua

 

Porre i semi di anice in ammollo in 20 ml di acqua fredda (circa 4 cucchiaini).

Setacciare la farina insieme al sale ed al lievito e formare la fontana sulla spianatoia. Porvi al centro la scorza di limone (se si usa), le uova, lo zucchero, il burro fuso, la grappa e l'anice con la sua acqua di ammollo. Impastare e lavorare brevemente per formare un impasto abbastanza compatto. Staccare dei pezzetti e, rotolandoli con le dita sulla spianatoia, formare dei cilindri di Ø 1 cm. Formare delle ciambelline di Ø 4-5 cm e disporle via via su di una placca coperta di carta forno. Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per circa 20 minuti senza farle dorare.

Nel frattempo preparare lo sciroppo con l'acqua e lo zucchero in una pentola larga facendolo bollire a fuoco medio per 10 minuti (per raggiungere la temperatura di circa 120°C).

Una volta cotte far raffreddare leggermente le ciambelline e metterle nello sciroppo poche per volta, in modo che siano in un unico strato. Lasciarvele per circa 5 minuti girandole di tanto in tanto in modo che tutta la superficie si copra di zucchero. Se lo zucchero dovesse cristallizzarsi, scaldarlo leggermente per scioglierlo. A questo punto le ciambelline sono diventate zuccherini e dovranno essere disposte su di un vassoio a seccare. Servire freddi. Gli zuccherini possono essere conservati per vari giorni in un contenitore chiuso.

 

emilia onesti

4885 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2007-09-18 10:31:56