Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
The classic rice cookbook
Tourtes et pâtés de nos rég...
Tè & caffè
Bue al cucchiaio
Legumi secchi, ammollo e cottu...
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Trippa in zimino

Come le famose seppie ed anche il baccalà, non poteva mancare la trippa cotta in zimino. Questo piatto toscano, caratterizzato dall'uso delle bietole, si può gustare ai banchi dei trippai ma è ottimo anche preparato in casa. La ricetta è tratta dal volume "Troppa trippa" di Indro Neri.

 

per 4 persone

  • 400 gr di trippa nella croce
  • 400 gr di trippa nel lampredotto
  • 400 gr di bietola
  • ½ kg di pomodori maturi o pelati
  • 2 spicchi d'aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • olio
  • sale
  • pepe

 

Lessare la bietola, strizzarla, tagliarla grossolanamente e farla insaporire in una padella con aglio e olio d'oliva. A parte, in una pentola, fare rosolare nell'olio un trito di aglio, peperoncino e prezzemolo. Prima che l'aglio prenda colore, unirvi i due tipi di trippa tagliati a listerelle di circa un centimetro e lasciare insaporire per qualche minuto prima di unirvi i pomodori, sale e pepe. Lasciare cuocere il tutto per circa mezz'ora e poi aggiungere la bietola, mescolare e tenere sul fuoco per altri dieci minuti. La trippa va servita non troppo bollente e condita con pepe macinato fresco.

PS Indirizzi per visitare Troppa trippa e Troppa trippa blog di Indro Neri

6737 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2007-11-21 11:06:33
 
Ricette simili
Baccalà in zimino
Inzimino di seppie