Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Maccheroni con l’ocio
Come pulire e cuocere gli aspa...
Purée de pommes de terre (Pur...
Soffritto – Soffriggere – ...
Nocciolini di Chivasso
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
ricette
Coniglio ai peperoni

Questa ricetta piemontese è tratta dal libro "Una tavolozza di sapori regionali" di Giovanna Ruo Berchera e proviene dal ristorante Giardino "da Felicin" di Monforte (CN). L'introduzione alla ricetta è quella dell'autrice:

 

Nella campagna collinare non mancava mai l'allevamento di conigli e polli, perciò è abbastanza comune, in un pranzo tradizionale, trovare, tra i secondi, carni di questi due animali: coniglio o pollo con i peperoni, coniglio in civet, all'Arneis, alla grappa o alle erbe e pollo alla cacciatora o arrosto. [...] La pianta dei peperoni, proveniente dal Perù, non fu subito coltivata a scopo alimentare; in Piemonte la sua coltivazione a tale scopo iniziò solamente nel secolo scorso e le coltivazioni intensive nella zona di Carmagnola si svilupparono agli inizi del ‘900. Si deduce quindi che il coniglio ai peperoni ha origini piuttosto recenti.

 

ingredienti per 6 persone

  • un coniglio dal peso di 1,5-1,8 kg
  • 3-4 peperoni ben sodi
  • due bicchieri di vino rosso leggero (es. Grignolino)
  • 2 spicchi d'aglio
  • un bicchiere di brodo (circa)
  • mezza cipolla
  • mezza carota
  • un gambo di sedano
  • una foglia di alloro
  • un rametto di rosmarino
  • 2-3 cucchiai di aceto
  • olio
  • burro
  • sale
  • pepe

 

Lavate il coniglio, asciugatelo bene e tagliatelo a pezzi. In un largo tegame fate scaldare 3-4 cucchiai di olio ed una noce di burro, aggiungete i pezzi di coniglio, il rosmarino, l'alloro, l'aglio (che toglierete dopo la rosolatura) e le verdure tritate. Quando la carne sarà ben dorata salate, pepate, irrorate con un bicchiere di vino, fate evaporare qualche istante, coperchiate e cuocete a fuoco moderato aggiungendo poco brodo all'occorrenza.

Mentre il coniglio cuoce lavate i peperoni, divideteli a falde, privateli dei semi e tagliateli a rettangolini o a strisce.

Nel frattempo il coniglio sarà giunto quasi a metà cottura, unite i peperoni e continuate a cuocere versando il vino rimasto. Verso fine cottura spruzzate con l'aceto e fate ridurre l'eventuale eccesso di sugo a fuoco vivace. Servite con polenta.

Varianti: del coniglio ai peperoni (che non è con peperonata in quanto i due ingredienti cuociono insieme), trattandosi di una ricetta tramandata oralmente, esistono numerose piccole varianti:

il soffritto può essere preparato con un battuto di lardo o pancetta; i peperoni possono essere fatti saltare a parte per qualche minuto con aglio e acciuga sciolta; il vino utilizzato generalmente è un rosso leggero ma a volte si usa anche il bianco.

Servire con Barbera d'Asti

4662 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2010-03-03 11:51:33