Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Torta di ceci
Punto di fumo
Civiltà della tavola contadin...
Dictionnaire universel de cuis...
I piatti di campagna
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Acquacotta dei boscaioli

L'acquacotta è una minestra composta da una scelta di verdure che include sempre la cipolla, quasi sempre il pomodoro, spesso il sedano e la bietola, più tutte le altre verdure che sono di stagione. A rendere acquacotta quella che sembra una minestra di verdura è il pane, che può essere messo nei piatti di servizio oppure aggiunto alla minestra poco prima di servirla. Inoltre l'acquacotta non è mai esclusivamente vegetale, ci sono le uova, oppure il baccalà e se questi mancano c'è quasi sicuramente il brodo di carne al posto dell'acqua. Questa ricetta è tratta dal libro "La cucina maremmana" di Aldo Santini. La pentola più adatta per prepararla è indubbiamente un tegame con i bordi alti, eppure questa ricetta fa riferimento alla padella. Vero è che le ricette di acquacotta dell'insegnante grossetana della Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu utilizzavano le padelle di ferro!

 

Anche questa acquacotta ci arriva da Montalcino. Ed [...] ha una caratteristica di fondo. Non prevede l'impiego delle uova. Donatella Cinelli, studiosa di gastronomia, avverte: "Presumibilmente ha un'antica origine grossetana, ma è comunque la più nota a Montalcino. Ha un gusto austero e deciso che può sembrare nuovo ai palati moderni; è invece molto molto vecchio. Si chiama boscaiola perché le famiglie dei taglialegna la cucinavano quando si trasferivano nelle capanne di terra in mezzo al bosco".

per 4 persone

  • 400 gr di bietole
  • 1 cucchiaio di conserva di pomodoro
  • 1 litro di brodo di carne
  • 1 cipolla rossa
  • 200 gr di pane
  • olio d'oliva
  • sale
  • pepe

 

Soffriggere nell'olio la cipolla tritata finemente. Aggiungere le bietole tagliate in modo grossolano. Sale e pepe. Quindi unire la conserva, il bordo e continuare a fuoco basso per 40 minuti circa. Tagliare a fette sottili il pane e gettarlo nella padella rimestando dolcemente. Dopo qualche minuto la minestra è pronta per essere servita.

Ricetta raccolta da Donatella Cinelli dei Barbi, Montalcino (Siena)

5488 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2007-07-11 11:27:21
 
Ricette simili
Acquacotta alla Pinchiorri
Acquacotta della Maremma laziale
Acquacotta grossetana
Acquacotta maremmana o Zuppa dei bovari