Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Steccare – Lardellare (larda...
Lavorazione delle uova - Fare ...
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Brodo di manzo e gallina - Les...
Appassire
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Pes-coj o Caponet o Caponot

La ricetta è tratta dal libro "Una tavolozza di sapori regionali" di Giovanna Ruo Berchera ed è del ristorante La Panoramica di Loranzé (Torino). Qualcuno potrebbe arrabbiarsi a veder riunite due ricette differenti: i caponèt sono i fiori di zucchina ripieni della tradizione langarola, i pes-coj o (pèss còj) sono le foglie di verza farcite. Il fatto è che di solito il ripieno è esattamente lo stesso. Diversamente dalla ricetta classica dei capunet, qui le foglie di verza sono farcite con un mix di carni crude e riso cotto. Il nome deriva dal fatto che in piemontese il cavolo si chiama còj e che questi involtini, una volta che sono uno accanto all'altro nel tegame di cottura, sembrano dei pesci, dei pess.


per 4-6 persone

  • un cavolo verza (del tipo verde e riccio)
  • 4 uova
  • 100 gr di grana grattugiato
  • 150 gr di carne di vitello macinata
  • 150 gr di carne di maiale macinata
  • 50 gr di salsiccia
  • 90 gr di riso lessato
  • olio
  • burro
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

 

Sfogliate delicatamente 8 foglie di cavolo e fatele lessare per qualche minuto (un po' al dente) in abbondante acqua leggermente salata poi scolatele, disponetele ad asciugare distese su un tovagliolo.

Mettete in una ciotola le carni tritate e la salsiccia sminuzzata finemente, unite le uova, il grana grattugiato, il riso, salate, pepate e grattugiate un poco di noce moscata dopodiché amalgamate bene il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo.

Disponete il ripieno sulle foglie di cavolo quindi avvolgetele assicurandovi che la farcia sia completamente avvolta nella foglia.

Ungete abbondantemente di olio una pirofila di terracotta, sistemate i "caponet" cosparsi con qualche fiocchetto di burro quindi infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti girandoli una volta.

Tradizionalmente i caponet venivano fatti friggere nel burro finché non erano ben dorati; in questo modo però erano piuttosto indigesti ed è per questo motivo che negli ultimi anni si è diffusa l'usanza di farli cuocere nel forno.

Servire con Ruchè di Castagnole Monferrato

9434 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-04-02 16:08:14
 
Ricette simili
Caponèt
Capunet
Turinèisa (zucchine ripiene)