Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Cottura dello zucchero - Caram...
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Come trattare i cetrioli
Pasta fatta a mano - Sfoglia
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 

Questa ricetta non ha nulla a che fare il pè della provincia di Messina, un pane fatto con la farina di grano duro. I pé sono un primo piatto invernale della cucina alessandrina, degli gnocchi rollati di pangrattato, avanzi vari e verdura. La ricetta che segue è preparata con gli spinaci ma è possibile sostituirli con della verza o altro a disposizione. Le indicazioni sono quelle del ristorante La Tur di San Salvatore Monferrato (AL). Come racconta Giovanna Ruo Berchera, dal cui libro "Una tavolozza di sapori regionali" è tratta la ricetta, come i rabaton anche i pè sono degli gnudi, della pasta ripiena senza involucro.

 

per 8 persone

  • 400 gr di pangrattato (grossolano)
  • 3 uova
  • 60 gr di grana
  • 300 gr di spinaci o erbette
  • 100 gr di salame cotto
  • 50 gr di pancetta
  • 60 gr di cervella o midollo
  • 2 spicchi di aglio
  • 3-4 rametti di prezzemolo
  • una manciata di maggiorana fresca
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
  • 1 lt di brodo di carne
  • 100 gr di farina (circa) per infarinare

 

Mettete la cervella a bagno in acqua e aceto per alcuni minuti quindi pulitela bene e tritatela. Se utilizzate il midollo sminuzzatelo. Fate bollire le erbette, scolatele, strizzatele e tritatele. Tritate pure la pancetta, il salame cotto, la maggiorana ed il prezzemolo.

In una capace terrina impastate il pangrattato con le uova ed il grana poi aggiungete tutti gli altri ingredienti tritati e l'aglio passato allo spremiaglio, grattugiate un po' di noce moscata, regolate di sale e di pepe quindi impastate bene il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo.

Con l'impasto ottenuto formate delle piccole polpettine aventi le dimensioni di un grosso pollice, lunghe circa 6 cm e larghe 3 cm, quindi infarinatele e fatele cuocere nel brodo bollente per circa 30 minuti. Servite ben caldi nel loro brodo.

Servire con Freisa d'Asti

3718 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-06-15 16:34:39
 
Ricette simili
Rabatòn (specialità di Mandrogne di Alessandria)