Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Come pulire e cuocere gli aspa...
Infarina-pesce
Cottura dello zucchero - Caram...
Tortino di carciofi
Agnolotti monferrini
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Crema inglese montata

La crema inglese è una salsa ideale per accompagnare molti dolci diversi, meglio se caldi, come ad esempio delle crostate o crumble di frutta o dei budini densi e carichi, ad esempio di cioccolata, di castagne e simili. Se preparata con il latte, la crema inglese può essere servita fluida, allo stato naturale, ma anche leggermente addensata da un passaggio in freezer con qualche mescolata di tanto in tanto. L'idea di preparare la crema inglese montata viene da una lezione di cucina tenuta dal cioccolatiere Paul de Bondt. La sua ricetta era profumata con anice stellato (stupenda!) e prevedeva il riposo in frigorifero per una notte prima di essere montata con le fruste. Questa mia versione si usa il giorno stesso e può essere servita anche tiepida perché si prepara col sifone! Volendo fare una crema inglese ai pistacchi o altra frutta secca, per questa dose, macinarne finemente 30 grammi insieme ad un pochino dello zucchero e porre a bollire insieme al latte al posto del profumo.

 

per circa 500 gr di crema

  • 350 ml di crema di latte
  • 1-2 stelle di anice stellato o altro aroma a scelta come vaniglia, cardamomo, limone
  • 85 gr di zucchero
  • 3 tuorli d'uovo
  • sale

 

In una casseruola portare ad ebollizione la crema di latte con il profumo scelto.

Nel frattempo, in un'altra casseruola, lavorare i tuorli con lo zucchero ed un pizzico di sale fino a formare il nastro; versarvi pian piano il latte bollente mescolando. Porre al fuoco e cuocere sempre mescolando lentamente finché la crema non vela il cucchiaio. Non è necessario lavorare a fuoco basso ed impiegare mezz'ora per fare la crema, si può cuocere a fuoco alto mescolando senza montare e fare schiuma, ma staccando la crema dal fondo e dai bordi della pentola e stando ben attenti a non raggiungere l'ebollizione, altrimenti la crema inglese si straccia. Se succedesse, provare a frullarla prima di darsi per vinti, quasi sempre si riesce a rimediare (sporcando però un sacco di oggetti in più ...).

Filtrare la crema per eliminare l'aroma (se dovesse essere frullata, farlo prima!) e farla raffreddare velocemente in un bagnomaria freddo. Versare nel sifone da ½ litro ed introdurre una capsula di N2O agitando bene. Conservare in frigorifero fino al momento di servire.

Se si vuole servire la crema calda caricare subito il sifone e tenerlo a bagnomaria per massimo mezz'ora.

emilia onesti

6163 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-01-20 12:31:53