Statistiche
  viva maiale!
Sburrita
Friggere - Frittura
Home baking : The artful ...
 
Contenuti più visti di oggi:
Come trattare l’aglio
Ravioli o agnolotti di magro
Bistecche alla fiorentina
Panissa (all’uso di Vercelli...
Siule piene
 
Contenuti più visti in totale:
Legumi secchi, ammollo e cottu...
Come pulire e cuocere gli aspa...
Spinaci (pulizia e cottura)
Cottura dello zucchero - Caram...
Montare gli albumi
 
Gnocchi all’ossolana

Osteria del Divin Porcello, Cresta di Masera (Verbania)

Questi gnocchi di patate e zucca sono una preparazione montanara, della Val d'Ossola, e come ogni ricetta montanara che si rispetti la preparazione include anche le castagne, sotto forma di farina o intere, a scelta. In Toscana, nella valle del Bisenzio si preparavano dei ravioli con un ripieno di zucca e patate, molto simile a questo. Per ottenere degli gnocchi non troppo duri conviene strizzare bene la zucca una volta lessata, usando un panno fino. La ricetta è tratta da "Ricette di osterie d'Italia".

 

per 6-8 persone

  • 300 gr di farina di frumento
  • 150 gr di farina di castagne
  • 1 kg di patate
  • 60 gr di zucca gialla
  • un ciuffetto di salvia
  • 2 tuorli d'uovo
  • 150 gr di pane grattugiato
  • formaggio di malga
  • burro
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

 

Lessate separatamente le patate e la zucca; sbucciatele e passatele al setaccio [o allo schiacciapatate].

Disponete la farina bianca e di castagne a fontana, aggiungete le patate, la zucca, i tuorli d'uovo, sale, pepe e una spolverata di noce moscata. Impastate il tutto, aggiungendo poco alla volta il pane grattugiato (l'impasto è pronto quando è consistente e non si attacca alle mani).

Ricavate ora dei classici gnocchi e immergeteli in abbondante acqua salata. Non appena riaffiorano, scolateli e fateli saltare in padella dove precedentemente avrete fatto soffriggere la salvia nel burro, aggiungete alla fine dadini di formaggio nostrano.

Nota

Gli gnocchi della Val d'Ossola (area montana di antiche tradizioni autonomistiche) sono caratterizzati dalla presenza nell'impasto di zucca e farina di castagne. In alternativa alla farina si possono usare direttamente le castagne (100 gr), bollite e passate al setaccio: lo gnocco apparirà così più rustico.

5630 letture
Inserito da Emilia Onesti il 2009-06-18 12:43:38
 
Ricette simili
Cabiette
Chicche al verde
Gnocchi alla bava
Rabatòn (specialità di Mandrogne di Alessandria)
Raviöl o Chicche al formaggio